|   Come ordinare  |   Contatto  |  +43720775372

VIAGRA GENERICO

sildenafil citrate
€0.58 - €2.87Info >>

CIALIS GENERICO

tadalafil
€0.68 - €2.53Info >>

LEVITRA GENERICO

vardenafil
€1.57 - €3.82Info >>

KAMAGRA GENERICO

sildenafil citrate


Il diabete è una delle prime malattie considerata un fattore di rischio significativo per lo sviluppo della disfunzione erettile. La prevalenza del diabete e della disfunzione erettile tra gli uomini è un motore per la continua ricerca in questo settore. Il risultato di uno degli ultimi studi è stata la considerazione del prediabete come un predittore accurato del rischio di disfunzione erettile.

I medici italiani hanno testato 589 pazienti che hanno cercato aiuto medico per curare la disfunzione erettile. Sono stati rilevati circa il 28% dei casi di livelli di glucosio nel sangue non diagnosticati da 101 milligrammi per decilitro o più. Questo è correlato agli standard dell'American Diabetes Association (ADA), secondo cui il livello prediabetico di glicemia a digiuno varia da 100 a 125 milligrammi. Ciò significa che quasi un terzo delle persone con disfunzione erettile ha una diagnosi di prediabete o diabete.

Necessario screening incrociato

Questi risultati sono molto importanti nell'influenzare la strategia di trattamento per gli uomini che soffrono di disfunzione erettile. Ora un passo obbligatorio nell'esame di tali pazienti è lo screening metabolico per confermare o rifiutare l'eziologia prediabetica della malattia.

Per ottenere i dati target, gli scienziati hanno deciso di studiare un gruppo di uomini dai quali i pazienti con diagnosi di diabete sono stati esclusi in anticipo. Quindi, secondo un articolo scientifico pubblicato a maggio 2019, l'applicazione The Journal of Urology nella fase iniziale, gli scienziati hanno analizzato i dati di 681 persone e ne hanno eliminato 92 a cui era stato precedentemente diagnosticato il diabete .

Nella fase successiva dello studio, è stato effettuato lo screening metabolico, il cui risultato era la divisione del gruppo generale in due gruppi. 171 persone costituivano il primo gruppo. Tutti gli uomini di questo gruppo hanno ricevuto una diagnosi di prediabete o diabete di tipo 2. Le restanti 418 persone costituivano il 2 ° gruppo. Senza rivelare differenze nell'intensità del fumo e del consumo di alcol tra gli uomini di entrambi i gruppi, i ricercatori hanno notato un livello medio più basso di testosterone e un punteggio più basso della funzione erettile negli uomini assegnati al primo gruppo. Cioè, a differenza degli uomini del secondo gruppo, gli uomini del primo gruppo soffrivano di disfunzione erettile più grave.

I sintomi della grave disfunzione erettile dovuta al prediabete sono scarsamente trattati con farmaci standard per uomini come il Viagra.

Quindi, i ricercatori hanno trovato una relazione diretta tra la gravità della disfunzione erettile e la gravità dei problemi glicemici associati alla ridotta concentrazione di glucosio nel sangue. Cioè, gli uomini con glicemia a digiuno compromessa soffrono di disfunzione erettile con sintomi più gravi.

Il problema dell'eziologia prediabetica della disfunzione erettile è stato studiato in precedenza. Nel 2018, il numero di agosto del Journal of Sexual Medicine ha pubblicato i risultati di uno studio che includeva lo screening metabolico per rilevare disturbi glicemici negli uomini con disfunzione erettile. A un uomo su cinque è stato diagnosticato un prediabete.

La consapevolezza è un fattore che deve essere considerato per non peggiorare le cose.

Questi studi sono un motivo per pensare che la mancanza di controllo e la mancanza di prevenzione di alcune malattie possano provocare sofferenza ad altri.

La prevalenza di malattie associate a concentrazioni anormali di glucosio può essere meglio espressa dal numero totale di pazienti. Solo negli Stati Uniti, ci sono circa 30 milioni di persone con diagnosi di diabete e, secondo l'ADA, il prediabete colpisce oltre 80 milioni di persone americani.

Fortunatamente, se una violazione della glicemia non è una malattia cronica, l'adattamento allo stile di vita può essere molto utile per curare il prediabete ed evitare la minaccia del diabete.

Secondo il nutrizionista Hillary Wright, le migliori pratiche per normalizzare lo zucchero nel sangue sono l'esercizio quotidiano, la prevenzione del sovrappeso e una dieta sana.

© Copyright viaita.net Tutti i diritti riservati, 2013-2020BLOG